Dr. Jean-Pierre Farhat - Notaio in Bergamo

Notaio Jean-Pierre Farhat Bergamo

Lo Studio del notaio Dr. Jean-Pierre Farhat ha sede a Bergamo, in Via Pradello 2. 

Costituito nel 1982 dal Notaio Dr. Jean-Pierre Farhat, lo Studio si avvale della collaborazione di professionisti altamente qualificati e specializzati nei settori di rispettiva competenza. 

Lo Studio dispone di personale di front-office preparato ed efficiente, a disposizione per fornire informazioni sui servizi offerti e sulla documentazione necessaria per l’istruzione delle pratiche. 

Al fine di garantire ai propri clienti un servizio di alta qualità e precisione, lo Studio ha scelto di utilizzare le più moderne tecnologie, avvalendosi di strumenti di trasmissione telematica dei documenti con i pubblici uffici, anche attraverso l'impiego della firma digitale.

Innovazione e tecnologie

Nel 2002 lo Studio è stato scelto dal Registro delle Imprese di Bergamo per sperimentare le nuove procedure “Telemaco” e designato Studio Pilota per la sperimentazione della "Comunicazione Unica" entrata in vigore il 1° aprile 2010.

Per gli anni 2003 e 2004, inoltre, lo Studio è stato riconosciuto dalla Società Consortile di Informatica "InfoCamere" tra i primi dieci migliori utenti in Italia per i servizi di invio telematico relativi alle Società. Lo Studio collabora costantemente con "InfoCamere" per l'elaborazione di statistiche e sondaggi.

I collaboratori

Lo Studio si avvale dell'esperienza e della professionalità di 11 collaboratori.

Nel pieno rispetto dei principi di deontologia della professione notarile, tutte le persone che affiancano il Notaio all'interno dello Studio, seguono determinate linee guida: 

  • disponibilità e cortesia
  • preparazione, diligenza e impegno nel soddisfare il cliente
  • rapidità nei tempi di istruttoria e degli adempimenti
  • affidabilità nelle consulenze prestate
  • tutela della privacy

Al fine di realizzare tale politica gestionale, vengono periodicamente organizzati corsi di formazione e di aggiornamento del personale, nonché riunioni settimanali per lo scambio di informazioni con i collaboratori.